Il Vangelo del Change Management

Giovedì 26 ottobre alle 21 al Palazzo Vescovile (Sala Grande di Giustizia) in piazza del Duomo 1 ad Arezzo, Roberto Lorusso presenta il suo nuovo libro “Il Vangelo del change management. Cambiare il modello di business con l’aiuto del Vangelo (ed. Ares, 2023)

 

La presentazione è organizzata in collaborazione con Artes Lab APS, realtà toscana impegnata nella formazione etica di giovani imprenditori e nell’orientamento del nuove generazioni a fare impresa con al centro l’etica del lavoro.

Intervengono il vescovo di Arezzo Mons. Andrea Migliavacca e il presidente di Artes Lab APS Andrea Bertolini.
Interventi anche del direttore generale ACI Informatica Spa Mauro Minenna e del direttore del collegio universitario di Merito Poggiolevante Michele Crudele i quali hanno curato rispettivamente la prefazione e postfazione del volume.
Modera il giornalista e consulente di direzione Giorgio Fozzati.

 

È giunto il momento di cambiare il modello di business. Come? Seguendo i dettami del Vangelo.

 “L’essere umano vive costantemente un’inquietudine – spiega l’imprenditore –: da una parte resiste al cambiamento rimanendo nella zona di massimo confort che il contesto e le condizioni di vita gli permettono; dall’altra, sente dentro di sé l’ineliminabile impulso ad andare sempre oltre, a uscire, esplorare, innovare e ricominciare”. 

Cambiare il modello di business con l’aiuto del Vangelo significa per cambiare le imprese, in particolare quelle guidate dalle giovani generazioni (ma non solo), essere utili all’umanità e generare progresso per tutti.

“Con l’aiuto di alcune parole del Vangelo – sostiene Lorusso – è possibile conoscere come vivere la tensione verso il change management per modificare il proprio modello di business, affinché sia capace di generare un progresso che porti inclusione sociale, che sia sostenibile e solidale, rispetti l’ambiente e promuova giustizia e pace”.

 

Un breve profilo di Roberto Lorusso

Roberto Lorusso, 66 anni, padre di 5 figli e nonno, è imprenditore dal 1981. Grazie a un’intensa attività professionale ed un continuo e sistematico percorso di apprendimento ha progettato e gestito 13 progetti di ricerca per imprese pugliesi in partnership con altre internazionali. Ha realizzato sistemi informativi integrati e consulenza di BPR per più di 200 imprese su tutto il territorio nazionale. E’ fondatore e CEO della “Duc in Altum srl” società benefit. Ad oggi conta oltre 100 conferenze su temi sociali, economici e di sviluppo sostenibile. Ha dato vita a 4 associazioni (Unesco Bari, Bilosofia, Learning Cities, People on Target Navigator) e ad un consorzio “Costellazione Apulia” che riunisce più di 50 imprese pugliesi che perseguono l’obiettivo di condividere e praticare buone prassi di innovazione e responsabilità sociale.